19 luglio 2013

La preghiera di un uomo Eve Ensler

onebillion

The Man Prayer, di Eve Ensler

“Possa io essere un uomo la cui fiducia in se stesso viene dalla profondità del mio dare che capisce come la vulnerabilità sia la mia più grande forza che crea spazi anziché dominarli che apprezza l’ascoltare più del sapere che cerca la gentilezza in una misura che oltrepassa il controllo che piange quando il dolore è troppo che rifiuta lo schiaffo, la pistola, lo strozzare, l’insulto, il pugno.

Possa io non temere di perdermi.

Possa io apprezzare il tocco più della prestazione e l’esperienza più del risultato.

Possa io muovermi con lentezza e non bruscamente.

Possa io essere abbastanza coraggioso da condividere la mia paura e la mia vergogna e da raccogliere altri uomini affinché facciano lo stesso.

Possa io smettere di far finta di nulla e aprire le parti di me che sono state a lungo addormentate.

Possa io apprezzare, rispettare e amare mia madre.

Possa la risonanza di quell’amore tradursi nell’amare tutte le donne e ogni creatura vivente”.

P.S. La traduzione si riferisce alle frasi che scorrono nel filmato ed è il più letterale possibile. Gli uomini presenti nel filmato traducono le frasi in lingue diverse, ma quello che parla italiano, ad esempio, dice una frase leggermente diversa dalla scritta inglese che dovrebbe rappresentarla. Il senso resta.

Ringraziamo il sito da cui abbiamo tratto la traduzione: Lunanuvola’s Blog

 

Disoccupazione, devirilizzazione, rete sociale, “banca del tempo”. L’esperienza di un disoccupato cinquantenne 21 febbraio 2018

Disoccupazione, devi ...

Questa riflessione nasce spontaneamente dallo stato d’animo che sto...

Comunicato Stampa 8 febbraio 2018

Comunicato Stampa

L’Associazione LUI di Livorno (www.associazionelui.it) ha vinto un importante...

Lo sguardo maschile sulla violenza di genere 22 gennaio 2018

Lo sguardo maschile ...

Il 3 febbraio 2018, l’Associazione Olympia de Gouges realizzerà...