20 dicembre 2013

Il volo dell’airone: ciao Serenella!

airone in volo

La voglio ricordare così, come un airone che è migrato verso terre inesplorate, pronte ad accoglierla.

Mi permetto questo paragone affettuoso solamente per la sua immagine di donna slanciata nel fisico e determinata nell’animo.

Ho avuto il piacere di bere l’ultimo caffè con Serenella Frangilli lo scorso 27 novembre, poco prima di un evento presso il Centro Donna di Livorno, in quei brevi minuti abbiamo parlato delle fatiche delle giovani generazioni in questi tempi difficili, ma anche delle molte speranze che lei nutriva nei ragazzi e nelle ragazze d’oggi.

Nei suoi occhi traspariva passione per la propria missione terrena: l’istruzione, l’educazione.

Istruzione ed educazione come trasmissione di valori, non per la scuola, quanto per la vita.

Un modo schietto di parlare, scevro da ogni fronzolo inutile, con l’unico obiettivo di arrivare ai risultati pensati e sperati, con rigore ed equilibrio.

Il sorriso gentile che appariva sul suo viso – con poco trucco e molta sostanza –  era intelligente e maturo.

Mi colpiva la sua capacità di essere “leader” silenziosa.

Certo, l’ho conosciuta per troppo poco tempo, ma tanto è bastato per intuire le sue molte qualità di donna e di professionista.

“Grazie Serenella per l’attenzione che hai concesso ai molti progetti dell’associazione LUI ed a me come giovane adulto”.

Buon viaggio di cuore.

 

(Gabriele Lessi per LUI)

Percorsi possibili per il contrasto della violenza di genere 7 gennaio 2019

Percorsi possibili p ...

Il 12 gennaio 2019 presso la Casa Circondariale di...

IntgrAzione – Dibattito e Cena sociale 12 dicembre 2018

IntgrAzione – ...

Sabato 14 dicembre 2018 alle ore 18:00 all’interno della...

Convegno a Empoli: “Violenza di genere: una questione maschile” 26 novembre 2018

Convegno a Empoli: & ...

Si è svolto a Empoli il 16 novembre scorso...