26 ottobre 2015

La Salute si tocca con mano

urosapiens

Il tumore al testicolo rischia di essere tanto aggressivo quanto “dimenticato”, sopratutto a causa del fatto che tale neoplasia risulta essere appena l’1% delle neoplasie maschili. Se diagnosticato in tempo, però, è una patologia facilmente curabile. Questi sono i dati presentati durante l’88esimo Congresso Nazionale della Società Italiana di Urologia, svoltosi a Riccione dal 10 al 13 ottobre scorso.

E’ interessante questo tema, in una prospettiva di genere, poiché ci fa capire come spesso noi maschi rischiamo di prenderci poco cura di noi stessi, sottovalutando possibili patologie che ci possono colpire, anche in modo grave. Il tumore al testicolo, tra l’altro, colpisce la fascia d’età tra i 25 ed i 49 anni, proprio in piena età riproduttiva, con una frequenza di incidenza in crescita del 45% negli ultimi 30 anni, sebbene con una mortalità in netto calo.

La sostanziale sospensione del servizio militare di leva in Italia, dal 2005 (art. 12 della L. 168/2005), ha contribuito a far perdere il “monitoraggio” ed il “peso” della patologia in parola, che spesso veniva diagnosticata nell’ambito delle procedure mediche obbligatorie che si tenevano all’interno dell’iter delle famose “visite dei 18 anni”.

Al centro del tema si pone, quindi, la prevenzione. Ecco perché per il Congresso sopra citato è stato prodotto un breve cartone animato indirizzato ai ragazzi, affinché siano sensibili alla cura verso loro stessi. Nel video si fa riferimento ad alcuni “tocchi” ad hoc, attuabili fin dall’adolescenza, per monitorare l’insorgenza di anomalie da segnalare immediatamente al medico di famiglia che potrà consigliare una visita specialistica. Appare molto intelligente il parallelismo, fatto dagli urologi, tra l’autopalpazione femminile al seno con quella maschile ai testicoli. Una buona cultura di prevenzione nell’ambito del diritto primario alla Salute. Della serie “mi prendo cura”.

Protagonista del cartoon è una classe di ragazzi in età scolare ai quali il “Professor Urosapiens” insegna i “tocchi” di autopalpazione da compiere, muovendo le proprie mani nel modo e nel posto giusto. Mettendo al bando imbarazzi e pudori, con poche mosse e in qualche minuto, anche gli uomini potranno ora individuare il tumore sul nascere, facendo a se stessi – a livello di prevenzione – un doppio regalo, dato che scongiurare il rischio di un tumore al testicolo significa ridurre le probabilità di sviluppo del tumore prostatico.

Il video-cartoon è visibile e scaricabile in rete su www.siu.it e www.pianetauomo.eu, oltre che dal link inserito sopra. Anche così si fa vera Salute di genere.

(GL)

https://youtu.be/NWVcvhfNnJQ

 

 

Cresce il numero dei Centri per gli uomini maltrattanti. Ecco perché sono importanti. 23 maggio 2017

Cresce il numero dei ...

Un incontro organizzato a Roma dall’associazione Maschile Plurale, nello Spazio culturale...

Lavorare con gli uomini autori di comportamenti violenti: il contributo di LUI 19 maggio 2017

Lavorare con gli uom ...

Prefazione Questo testo è un contributo al dibattito nazionale...

La violenza familiare e nella coppia non è mai espressione di amore ma di un’asimmetria di potere tra l’uomo e la donna 4 maggio 2017

La violenza familiar ...

Il 19 maggio 2017, l’Associazione Il Telaio delle Idee...